Ministero del futuro

Quei famosi mille giorni ovvero la prevenzione non inizia mai troppo presto

della Dottoressa Francesca Andreazzoli


Sebbene sia ormai chiaro nel mondo scientifico quanto sia importante l’alimentazione nei primi 2 anni di vita, partendo dall’allattamento al seno alle prime scoperte alimentari del bambino, meno noto tuttora è il ruolo dei vari fattori dello stile di vita in una fase ancora precedente, quella che inizia nel momento del concepimento e perdura per tutta l’attesa. Non è un caso che in Cina ci sia l’abitudine, per indicare l’età di un bambino, di includere nel conteggio anche i 9 mesi della gravidanza. In questi mesi infatti la piccola creatura forma se stessa, non solo a livello organico, ma anche nell’imprinting dei suoi comportamenti futuri, tramite messaggi che la madre fornisce, come documentano molti studi scientifici. Se si vuole parlare di vera prevenzione (e questo è uno degli obiettivi principali del Governo della Salute) dobbiamo imparare a pensare che tutto quello che la madre sceglie nel suo modo di alimentarsi durante la gravidanza, avrà delle ripercussioni sul nascituro. Su questa fase strategica della vita del nascituro vorrei focalizzare la vostra attenzione.Il primo studio che vi propongo analizza in particolare il legame fra la nutrizione in questo periodo e il futuro rischio di obesità nel bambino e riconosce questi fattori determinanti




  • un alto indice di massa corporea nella madre addirittura prima del concepimento

  • un eccessivo peso acquisito durante la gravidanza

  • l’insorgenza di diabete mellito gestazionale

  • la predisposizione genetica


Ma a noi questo non basta e vorremo avere qualche ulteriore indicazione, per consigliare al meglio le future mamme. Il secondo studio scende più nei dettagli: ci sono dei cibi specifici che la madre assume e che avranno un impatto negativo sul rischio del bambino di sviluppare obesità? (Vi ricordo che l’obesità infantile è ritenuta una delle evenienze più temibili dai nostri governatori). La risposta è si, ci sono. Merendine, bevande gassate e zuccherate, cibi trasformati e ricchi di acidi grassi saturi, patatine fritte nelle buste, cibi che contengono eccesso di sale e zucchero. Non è un  caso che questi prodotti siano tra quelli banditi dal nostro Governo della Salute. Avete spesso letto di come nelle nostre scuole ideali, ma anche negli asili o negli ospedali non vengano mai utilizzati, nemmeno per i visitatori!  In questo momento storico anche la scienza ci aiuta a comprendere che questi prodotti non sono adatti non solo per i nostri figli ma neppure per qualsiasi donna che abbia il meraviglioso progetto di diventare mamma. Questo argomento ci sta molto a cuore; ci piace parlare di prevenzione e pensare che non sia mai abbastanza presto per iniziare a farlo. Per questo ne parleremo ancora e assoceremo questo termine con un altro che pure ci sta a cuore, ovvero epigenetica. Questo sarà l’argomento di un prossimo intervento.


Bibliografia


International Journal of Environmental Research and Public Health Review


Nutrition in the First 1000 Days: The Origin of Childhood Obesity


Chiara Mameli, Sara Mazzantini and Gian Vincenzo Zuccotti *


I fattori  nutrizionali stessi potrebbero quindi agire attraverso modifiche epigenetiche nel causare un programmazione a lungo termine del rischio di obesità.


JAMA Pediatr. 2016 Jul 1;170(7):662-70. doi: 10.1001/jamapediatrics.2016.0301.


Association Between Artificially Sweetened Beverage Consumption During Pregnancy and Infant Body Mass Index.


Azad MB1, Sharma AK2, de Souza RJ3, Dolinsky VW4, Becker AB1, Mandhane PJ5, Turvey SE6, Subbarao P7, Lefebvre DL8, Sears MR8; Canadian Healthy Infant Longitudinal Development Study Investigators.



 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedIn

Lascia un commento

MINISTERI

MINISTERO DEL CIBO

MINISTERO DEL FUTURO

MINISTERO DELL' ATTIVITÀ FISICA

MINISTERO DELLA SOSTENIBILITA

MINISTERO DELLA CONDIVISIONE

NEWS

Frutta e verdura tutti i giorni

Del Dottor Alberto Fiorito Un recente articolo pubblicato sul British Medical Journal prende in considerazione 16 studi per un.... continua a leggere

Quei famosi mille giorni ovvero la prevenzione non inizia mai troppo presto

della Dottoressa Francesca Andreazzoli Sebbene sia ormai chiaro nel mondo scientifico quanto sia importante l’alimentazione nei primi 2 anni.... continua a leggere