Ministero dell’ambiente e della sostenibilità

Questo Ministero avrà il compito di pensare al futuro in una maniera diversa, più specificamente orientata verso il rispetto dell’ambiente, della terra, dell’acqua, del cielo. Ogni azione dell’uomo nei confronti della terra ha un suo peso specifico che, oltre che in termini produttivi, si deve misurare in rispetto della terra e capacità di restituire ad essa quello che le si chiede in prestito per lasciare inalterato il patrimonio per i nostri figli, i nostri nipoti, i loro nipoti. Attualmente, il popolo occidentale, che abita una piccola parte della terra, la sta consumando ad una velocità sproporzionata, superiore a quella di rigenerazione dei propri beni. Questo non può che portare al consumo di questi beni, difficilmente sostituibile dalla tecnologia. Il risultato finale sarà la povertà, ma non la povertà che interessa i popoli meno abbienti o meno fortunati, ma quella povertà generale che sarà la povertà di sali minerali, di vitamine, di terreni coltivabili, di frutta e verdura. Tutto questo lo vediamo non tanto dalle attuali carenze - che ci vengono ben nascoste nonostante si sappia già che alcuni beni sono destinati a terminare, ma lo vediamo dagli effetti che queste carenze hanno sull’uomo, dall’aumento delle malattie degenerative, dalla difficoltà di trovare cure più specifiche per malattie che soltanto cento anni fa non esistevano o erano rarissime. La modernità é essa stessa fonte di malattia, il che non significa rifiutarla, significa anzi sostenerla, ma con la forza del rispetto per la terra che ci ospita.

Calabria

della Dottoressa Francesca Andreazzoli Quando leggo notizie come questa penso che forse i nostri progetti e le nostre aspirazioni non sono poi così inattuabili e improponibili. Quello a cui auspichiamo è realizzabile ed è successo. Quello a cui auspichiamo è che chi sta al governo si ponga non solo come

Il cibo del futuro

Il cibo del futuro L’agricoltura è la prima responsabile del riscaldamento globale. Sono più dannosi il rilascio di metano da parte degli animali da allevamento e delle industrie agroalimentari, l’ossido nitrico prodotto e utilizzato per fertilizzare i campi e l’aumento dell’anidride carbonica derivato dal taglio degli alberi per creare

Aspettando Expo

L’Esposizione Internazionale di Milano (EXPO Milano), che ha per tema l’alimentazione, rappresenta una svolta epocale cui intendiamo partecipare. Si tratta di un momento storico perché dai primi dell’Ottocento, ovvero dalla rivoluzione industriale in poi, la cultura del cibo, che va dalla produzione alla conservazione, dall’acquisto al consumo, dalla località

I governanti

Purtroppo dobbiamo estendere la nostra guerra anche a chi ci governa e dobbiamo considerarlo un nemico e, come tale, combatterlo. Dobbiamo dargli dei colpi incredibili, sparare cannonate di informazione, raffiche di richieste, bombe di speranza, dobbiamo colpirli nel cuore parlando dei nostri figli come se fossero i loro figli,

MINISTERI

MINISTERO DEL CIBO

MINISTERO DEL FUTURO

MINISTERO DELL' ATTIVITÀ FISICA

MINISTERO DELLA SOSTENIBILITA

MINISTERO DELLA CONDIVISIONE

NEWS

Frutta e verdura tutti i giorni

Del Dottor Alberto Fiorito Un recente articolo pubblicato sul British Medical Journal prende in considerazione 16 studi per un.... continua a leggere

Quei famosi mille giorni ovvero la prevenzione non inizia mai troppo presto

della Dottoressa Francesca Andreazzoli Sebbene sia ormai chiaro nel mondo scientifico quanto sia importante l’alimentazione nei primi 2 anni.... continua a leggere